Confini e territorio della Spagna


 

 

Mappa: Spagna

 

 


La Spagna confina a NE con la Francia e Andorra, a W con il Portogallo, si affaccia a E e a SE al Mar Mediterraneo e a SW e NW all’Oceano Atlantico. Il paese è formato da un vasto altopiano, la Meseta, inclinato a W con un’altitudine media tra i 600 e i 1000 m. La Meseta è delimitata dalla Cordigliera Cantabrica e dai Pirenei a N, dal sistema Iberico a E, dalla Sierra Morena a S ed è movimentata da catene interne. Nel Sistema Betico, a ridosso della costa mediterranea meridionale, si trovano le massime elevazioni: il Cerro Mulhacén, nella Sierra Nevada, raggiunge i 3482 m. I fiumi più importanti sono l’Ebro, il Miño, il Duero, il Tago, la Guardiana e il Guadalquivir. Il clima è prevalentemente di tipo continentale tranne in prossimità delle coste. Fa parte della Spagna l’arcipelago delle Canarie, che però appartiene fisicamente all’Africa e comprende le isole di Fuerteventura (1659 kmq), Gran Canaria (1532 kmq), Lanzarote (806 Kmq), Tenerife (1929 kmq), La Palma (663 kmq), Gomena (352 kmq), Hierro (224 kmq) e altre piccole isole e territori minori.


001_pirenei  

 002_la_vetta_alcazaba

003_picco_-almanzar_1

005_golfo_di_biscaglia_1                  


 

 

Ordinamento dello Stato e Popolazione

 

 


La conformazione del territorio condiziona una distribuzione non equilibrata della popolazione sulle coste, lungo le valli dei fiumi e nelle zone economicamente più progredite, in cui sono sviluppate l’agricoltura e le industrie. La popolazione secondo l’ultimo censimento per un totale di 45.989.016 ab. e gli stranieri sono circa 3.034.326 (dati non ufficiali). L’esercito è completamente professionale, la Guardia Civil ha funzioni di polizia. L’ordinamento giudiziario è basato sul diritto europeo continentale. La pena di morte è stata abolita nel 1978; il codice penale del 1996 prevede una pena massima di 30 anni di reclusione, escludendo così anche l’ergastolo. La Spagna è uscita da quasi 40 anni di dittatura a partire dal 1975 dopo la morte del gen. Francisco Franco, al potere dal 1939. La transizione dalla dittatura franchista alla democrazia è stata gestita dai partiti moderati e dal partito socialista, col supporto attivo della monarchia. La strage di Madrid dell’11 marzo 2004 (201 morti e più di 1.440 feriti9 provocata dai terroristi di al-Qaida ha segnato la storia recente del paese: alle elezioni del 14 marzo 2004 il Partito popolare del premier José Aznar, sostenitore della guerra in Iraq, è stato battuto dal Partito socialista di Luis Zapatero, contrario alla guerra. Il primo provvedimento del nuovo governo è stato il ritiro dall’Iraq del contingente spagnolo. Dal 1968 l’ETA, l’organizzazione separatista dei Paesi Baschi, ha operato con attentati in molte zone della Spagna, rinnovando i propri quadri nonostante la repressione del governo centrale. Ampio spazio è stato lasciato alle autonomie regionali: le 17 comunità istituite nel 1983 godono di notevoli poteri, tanto da avvicinare la Spagna, di fatto, a una struttura federale. Con un accordo del 2000 Spagna e Regno Unito hanno esteso a Gibilterra gli stessi diritti degli altri cittadini UE.


012_catedral_jar_de_teruel

010_parliament_of_catalunya_1

018_madrid_palacio_de_communicaciones_1

019_madrid_palacio_real_1               

 

 


 

 

Congiuntura economica e risorse

 

 


Grazie alla vivacità dei consumi interni, la crescita del PNL si è mantenuta vicina la 3% superiore alla media UE. La disoccupazione è però sempre alta (intorno all’11%) e anche l’inflazione tende a salire (avvicinandosi ai 3,5%). Il nuovo governo socialista ha destinato metà del budget pubblico alla spesa sociale (diritto alla casa, aumento delle pensioni, istruzione e ricerca). L’agricoltura ha una discreta produttività nonostante le difficoltà di irrigazione e la frammentazione della proprietà. Fra i cereali prevalgono l’orzo, il mais e il frumento, coltivato soprattutto nelle Castigale. Il paese è fra i maggiori produttori mondiali di agrumi, di olio di oliva e di vino. Rilevanti sono anche le coltivazioni di patate e quelle ortofrutticole. Tra le coltivazioni industriali prevalgono la barbabietola da zucchero, il tabacco, il cotone e il girasole. Il maggior prodotto forestale è il sughero, di cui la Spagna è il maggior produttore mondiale insieme al Portogallo. L’allevamento ovino è famoso nel mondo per la sua lana pregiata dalle specie merinos. Numerosi i suini, di cui la Spagna è uno dei maggiori allevatori mondiali. I bovini bastano a coprire il fabbisogno nazionale di carne, latte e latticini. La pesca è molto attiva; i principali porti sono: Vigo, Pasajes, La coruña, Huelva, Algeciras e Cadice. Le risorse minerarie sono svariate e cospicue nel sottosuolo. Il principale bacino carbonifero è quello asturiano-leonese; altri giacimenti si trovano nelle zone di Puertollano, di Peñrroya, in provincia di Siviglia e nel basso Ebro. Modeste quantità di petrolio sono estratti ad Ayoluengo e al largo di Tarragona; scarso il gas naturale, I giacimenti di minerali di ferro sono localizzaati In Vizcaya, nella regione del Santander, a Ponferraada, nella Cordigliera Iberica e nelle regioni montuose sudorientali (Granata, Almeria, Murcia).


  020_barcellona_plaza_del_rey_1

009_huesca_casino_municipal_1

008_basilica_del_pilar-sunset_1

 


 

 

Videoclip

 

 


 


 

Per vedere tutti i filmati o le puntate delle trasmissioni in formato panoramico e con procedura automatica dei video inseriti cliccate sul questo logo della pellicole qui sotto…

 

 

 


Recensione per by Turismosulweb.it
Autore: Alessio.101 (moderatore)
Filmati: Autori YouTube.com
Fotografie: Autori della rete Web
Tempo di lavorazione: 10 ore
Mi trovi anche su Sportcinema.it
http://www.sportcinema.it

  


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Articolo postato da alessio.101 sul blog di turismosulweb.it nella categoria: Europa – Spagna, Salerno, 28 febbraio 2010.
http://www.turismosulweb.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • Blogplay
  • Twitter
  • Technorati
  • Live
  • Wikio IT
  • PDF
  • Yahoo! Bookmarks
  • MySpace
  • Segnalo

Lascia un Commento




Translator

GALLERIA

32_salerno_fortelacarnale 006_tarazona_duomo_1 04_salerno_w.vedutadamonteaureo 26_salerno_tramontodisera roscigno_vecchia_salerno_italia turismo_santiagodecompostela6 42_salerno_chiostrodelduomo 01_salerno_w-agerola_chiesa 09_salerno_costieracilentana_paestum 04_salerno_panorama_4
Categorie
Archivi
Commenti recenti